riqualificazione piazza_albarola

secondo classificato_2010

luogo: albarola, lo
anno: 2010
committente: comune di lodi
progetto: Laprimastanza

Trovandoci in presenza di un sistema costruito chiaro e di forte impatto dimensionale come la nuova corte urbana, il progetto si pone su un piano altrettanto chiaro, caratterizzato da forme morbide in netto contrasto con la perpendicolarità del sistema costruito che lo circonda.
Collocandosi in un ambito che si potrebbe definire “semipubblico” la volontà del progetto è quella di creare uno spazio dove le persone si possano ritrovare in comunità mantenendo comunque un forte margine di identità e riconoscibilità personale che oserei definire “privacy pubblica”. Mediante la creazione di diversi ambiti di sosta e ritrovo, ognuno con una propria caratterizzazione seppur in un sistema comune unitario, si vuole individuare un nuovo modo di ritrovarsi in comunità, evitando di riproporre il sistema della piazza urbana inteso come grande vuoto che ricrea le attuali, spesso deserte, piazze dei centri storici contemporanei. La riconoscibilità delle diverse isole di sosta all’interno della nuova piazza verde è assicurata proprio dalle dune di terra che le delimitano e che creano una percezione dinamica e in continuo mutamento della vita all’interno di essa.