sponsor

sponsor

sponsor

sponsor

titlebar

Progetti

titlebar

housing sociale milano

AAA architetti cercasi_milano_2010

Il progetto prende forma dalla relazione fra spazio costruito e spazio aperto, e dalla volontà di determinare una struttura insediativa che privilegi il valore della vita comunitaria. La tipologia a corte aperta a “v” permette di mettere in stretta relazione e continuità il disegno del verde del parco a nord-est con la corte del nuovo progetto.
Il dualismo fra l’anima interna e quella esterna del nuovo complesso edificato vuole ulteriormente rimarcare la doppia essenza che questo intervento porta con se, ed esaltare sia la dimensione collettiva e dell’incontro fra le persone nella corte interna, sia l’essenza dinamica e più urbana del perimetro esterno che si relaziona con la città.
Oltre a mantenere l’allineamento imposto dal bando di gara sul lato ovest, a sottolineare la presenza della cascina e a creare un cono ottico che direziona lo sguardo verso il parco in direzione fiera; il progetto vuole mettere in risalto anche un secondo importante allineamento, sottolineando la presenza urbana del cimitero.
L’attacco a terra vuole quindi connotarsi per la prevalente dimensione comunitaria e dell’incontro, questo grazie alla presenza della aree verdi così come delle diverse funzioni al servizio della comunità di nuovi residenti.
La definizione tipo-morfologica dell’intervento si basa sull’incontro di due tipologie edilizie molto usate nella storia architettonica della città di Milano: la casa a corte di ringhiera e la casa a torre.
Per ovviare ad un intervento troppo massiccio che saturi completamente l’area a discapito dei vuoti e delle aree verdi, per mediare l’incontro fra il volume basso della cascina ad Ovest e la vasta area verde a Nord-Est e per confrontarsi con l’edilizia residenziale di questo brano di città, si è scelto di concentrare buona parte della superficie costruita in due edifici alti di differente concezione tipologica.

committente:
Confcooperative – Federabitazione Lombardia

progettisti:
matteo battistini
davide agostini

collaboratori:
alessio serrani

social

social

Privacy Policy | site by Luca Calderoni - Tommaso Dionigi